I consigli dell' Immobiliare Narbonne

In queste pagine abbiamo portato l'attenzione sui diritti e doveri che, a nostro avviso, spettano all'agenzia immobiliare, alla parte Acquirente e Venditrice, al fine di giungere al rogito serenamente e in tempi rapidi.
In fine abbiamo segnalato le imprese alle quali noi facciamo riferimento per coloro che dovesse effettuare lavori di ristrutturazione del proprio immobile.

Premessa 1) Scelta dell'Agenzia 2) Affidamento dell'incarico di vendita 3) Diritti e doveri dell'Agenzia immobiliare 4) Diritti e doveri della parte Venditrice 5) Diritti e doveri della parte Acquirente 6) La Proposta di acquisto immobiliare 7) Il Contratto preliminare di compravendita 8) Segnalazioni

Premessa
Innanzi tutto occorre fare una precisazione sull'etica che contraddistingue un buon Agente immobiliare, il nostro compito è quello di tutelare in modo equo entrambe le parti in una compravendita. In effetti sia la parte Venditrice che la parte Acquirente devono essere tutelate dall'agenzia, senza favoritismi in modo tale da poter giungere alla conclusione dell'affare (conclusione scritta di un accordo tra le parti) nel modo più naturale possibile.

1) Scelta dell'Agenzia
E' molto importante scegliere con cura l'agenzia alla quale si vuole affidare l'incarico di vendita, valutando tutti i fattori che possono influire su tale scelta: esperienza lavorativa degli Agenti, tipo di pubblicità che l'Agenzia è in grado di proporre (inserimento nella propria pagina Internet, esposizione di cartello nella propria vetrina, volantinaggio, inserzioni su riviste locali ecc.) .

2) Affidamento dell'incarico di vendita
Il rapporto lavorativo inizia con l'affidamento dell'incarico di vendita da parte del Cliente con l'agenzia prescelta, questa è una fase molto importante perché, attraverso questo strumento (Mandato di vendita) si permette all'Agente di avere l'esclusività dell'immobile da trattare. L'esclusività è un fattore decisivo per la vendita di un immobile perché evita a coloro che cercano casa di ritrovarlo in più agenzie con conseguente svalorizzazione dell'immagine dello stesso. La durata di un mandato è uno degli elementi che viene concordato e va da un minimo di un mese fino ad un massimo che può essere concordato tra le parti. Il rinnovo del mandato può essere automatico alla scadenza (salvo disdetta anticipata) o può essere rinnovato di volta in volta alla scadenza. Nell'affidamento viene stabilito il compenso che spetta all'Agenzia in caso di vendita dell'immobile.

3) Diritti e doveri dell'Agenzia immobiliare
Doveri. L'agenzia ha il dovere di richiedere e verificare l'attendibilità delle informazioni fornite dal Venditore riguardanti i propri dati e quelle relative alle unità immobiliari oggetto di vendita. Inoltre occorre verificare la piena proprietà degli immobili e la loro libertà da eventuali pesi, vincoli o trascrizioni pregiudizievoli mettendo a piena conoscenza le parti di qualsiasi informazione che possa influire sulla trattativa.
Tutte le spese relative alle pubblicità che l'Agenzia riterrà opportune sono a suo totale carico e il Venditore potrà, in qualsiasi momento, essere aggiornato sull'andamento delle trattative.
Al momento di un interesse, anche verbale, di un Cliente l'agenzia ha il compito di informare la parte Venditrice di tale circostanza, fornendo tutte le informazioni necessarie per giungere ad un eventuale incontro tra le parti. E' compito dell'agenzia immobiliare redigere il contratto preliminare di compravendita o la proposta di acquisto immobiliare e di occuparsi (come la Legge prescrive) della registrazione di questi atti. La preparazione del Rogito Notarile è un compito che spetta al Notaio ma l'agenzia ha il dovere morale di seguire la preparazione delle pratiche e di segnalare alle parti qualsiasi dubbio tecnico in modo tale da evitare di avere brutte sorprese il giorno del rogito.

Diritti. L'unico diritto che spetta all'Agente, in caso di conclusione dell'affare è il diritto alla provvigione che matura con la consapevolezza delle parti di avere raggiunto un accordo. Tale diritto matura anche da un eventuale ritiro (immotivato) della parte Venditrice o Acquirente una volta venuta meno ai patti sottoscritti nel mandato, nella proposta di acquisto o nel contratto preliminare di compravendita.

4) Diritti e doveri della parte Venditrice
Diritti. La parte Venditrice ha il diritto di richiedere tutte le informazioni che ritiene opportune al fine di accettare una eventuale proposta della parte acquirente. Inoltre è facoltà recedere dall'affidamento dell'incarico seguendo i termini di recesso. Altro diritto molto importnate è quello di essere tutelati, dall'agenzia, sugli accordi presi con la parte Acquirente nel rispetto della Legge.

Doveri. Uno dei doveri della parte Venditrice è permettere all'Agente o a suoi incaricati di effettuare visite all'interno degli immobili, di Sua proprietà, con i Clienti che lo richiedono, di fornire tutte le informazioni che gli verranno richieste e di rispettare tutte le condizioni presenti sull'incarico di vendita, sulla proposta di acquisto e sul contratto preliminare di compravendita, impegnandosi a segnalare tempestivamente qualsiasi cambiamento che possa influire sull'andamento dell'affare. Fornire, come da ultime normative, Certificazione energetica in base alla Legge.

5) Diritti e doveri della parte Acquirente
Diritti. La parte Acquirente ha il diritto di richiedere e di ottenere documentazione su tutte le informazioni che ritiene opportune al fine di accettare una eventuale accordo con la parte Venditrice. Di visionare le unità oggetto di compravendita tutte le volte che riterrà opportuno, di essere tutelata, dall'agenzia, sugli accordi presi con la parte Venditrice nel rispetto della Legge.

Doveri. La parte Acquirente deve rispettare gli accordi presi sulla proposta di acquisto e sul succesivo contratto preliminare di compravendita.